Al via la campagna “Vicini anche se lontani” di Conto Esagon, il deposito on-line di Credito Fondiario

Solo fino al 6 maggio 2020 tassi tra i più alti del mercato sulle scadenze a 24 e 36 mesi.

  • Rendimento fisso garantito fino alla scadenza del vincolo
  • Imposta di bollo interamente a carico della banca
  • Deposito solido e sicuro – CET1 tra i più alti del mercato e adesione al FITD
  • Investimento sostenibile

Milano, 8 aprile 2020 – Al via la campagna “Vicini anche se lontani” di Conto Esagon attraverso la quale Credito Fondiario propone ai risparmiatori italiani una nuova opportunità di investimento.

Chi aderirà alla campagna entro il 6 maggio 2020, sulle scadenze a 24 e 36 mesi, potrà beneficiare di un rendimento annuo lordo pari rispettivamente al 1,60% e 2,15%. La banca, inoltre, si farà interamente carico dell’imposta di bollo.

“In questo momento di particolare incertezza economica, in cui altre forme di investimento sono caratterizzate da rischiosità e volatilità elevate, abbiamo voluto offrire ai risparmiatori una soluzione caratterizzata da ritorni sostenuti in un orizzonte temporale certo – spiega Viviana Ascani, CFO di Credito Fondiario –. La solidità patrimoniale di Credito Fondiario, che vanta un CET 1 tra i più alti del settore pari al 17,3%, e i rendimenti altamente competitivi collocano l’offerta Esagon tra le più interessanti nel panorama dei depositi in questo momento”

L’offerta è valida dal 8 aprile al 6 maggio 2020, per tutti i nuovi vincoli attivati a 24 o 36 mesi.
Chi non è ancora cliente Esagon, può aprire il conto deposito con estrema semplicità attraverso una procedura che si gestisce interamente on-line dal sito www.contoesagon.it

Dal luglio 2019, inoltre, chi ha scelto Conto Esagon per far fruttare i propri risparmi, fa un doppio investimento sul futuro: per sé e per l’ambiente.

Grazie all’ambizioso progetto di riforestazione sostenuto da Esagon, sono stati piantati oltre mille alberi tra Kenya, Guatemala, Madagascar e Camerun che per tutto il corso della loro vita assorbiranno CO₂, emetteranno ossigeno e contribuiranno alla tutela della biodiversità, preservando il futuro del nostro pianeta.